CentroToday

Finto prete deruba libri antichi: arrestato un venezuelano

Vestito da prete, un uomo di 52 anni si è introdotto nella Biblioteca Venerabile Inglese di via di Monserrato. Ha rubato sette libri per un valore totale di 25.000 euro

Si è introdotto vestito da prete nella biblioteca del Collegio Venerabile Inglese di via di Monserrato ed ha derubato alcuni libri. Si tratta di un venezuelano di 52 anni, con passaporto italiano residente a Roma, già noto alle Forze dell'Ordine per il furto di libri antichi ed opere d'arte.

I fatti risalgono al primo pomeriggio dello scorso 12 giugno, quando il Vice Rettore avvicinava nel corridoio del Collegio un "sacerdote" sconosciuto che, confuso tra studenti ed ecclesiastici, si stava allontanando portando con sé un borsone. Alla richiesta di chiarimenti, l'uomo ha affermato di trovarsi lì per incontrare un religioso del quale non poteva rivelare il nome.

Questa risposta non ha convinto il Vice Rettore, che ha insistito per ottenere un chiarimento e la verifica del contenuto del borsone.

A questo punto lo sconosciuto ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato dopo alcuni metri con l'aiuto degli altri sacerdoti e degli studenti. Subito dopo sono arrivati gli Agenti del Commissariato Esquilino, che hanno condotto il falso sacerdote presso il Commissariato Trevi Campo Marzio. Nel suo borsone sono stati trovati sette libri antichi, per un valore totale di 25.000 euro, appartenenti alla biblioteca del Collegio.
Il venezuelano è stato arrestato per rapina impropria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento