CentroToday

Riapre via Alessandrina: "Con poche risorse l'abbiamo restituita ai romani"

Oggi l'inaugurazione della via che affaccia sui mercati di Traiano, rimasta chiusa sette anni per scavi archeologici mai realizzati. Presente il sindaco Marino, e l'assessore alla Cultura Flavia Barca

Dalla colonna di Traiano alla basilica di Massenzio. Sotto, la Roma Imperiale. Dopo 14 anni di chiusura per scavi archeologici mai effettuati, via Alessandrina torna a nuova vita. Una splendida passeggiata in mezzo ai Fori, un magnifico belvedere che romani e turisti potranno tornare a guardare, magari seduti sulle nuove panchine appena costruite, e magari informandosi su cosa ammirano leggendo le informazione dei pannelli didattici.

Con una targa toponomastica e il tradizionale taglio del nastro, la via 'cerniera' dei resti archeologici più famosi al mondo, è stata inaugurata questa mattina dal sindaco Marino. "Questa è la citta che vogliamo - ha dichiarato - una città che si possa vivere, che accolga. Anche in una situazione drammatica di bilancio, con un pò di buon senso e senza investimenti milionari ma pulendo l'area ed inserendo panchine aiuole e pannelli didattici, abbiamo regalato a Roma un qualcosa di straordinario". 

GLI INTERVENTI - Nel dettaglio ecco i principali interventi effettuati: regolarizzazione del piano stradale con sanpietrini e ghiaia, il ripristino del ciglio in travertino del marciapiede sul lato di piazza Madonna di Loreto, il posizionamento di cestini portarifiuti e di panchine per la sosta, la realizzazione di 12 pannelli che illustrano la storia della via, la sistemazione dei lampioni e la collocazione della segnaletica di sicurezza. 

INTERVENTI VIDEO - Il sindaco: "Questa è la città che vogliamo" | Il sovrintendente ai Beni Culturali: "Riaprire una strada è segno di civiltà" | L'assessore alla Cultura: "Tre le parole chiave di questa giornata: apertura, tutela e valorizzazione"

PASSERELLA DAI FORI A MONTI - A riaprire insieme alla via Alessandrina c'è anche la passarella di Campo Carleo, collegamento tra via dei Fori Imperiali e il rione Monti. Una passeggiata sospesa sull'area archeologica del Foro di Traiano, smantellata negli anni Trenta durante gli scavi e in seguito sostituita prima con una passerella di legno, poi con una di cemento e ferro, che però stava danneggiando il muraglione cui era agganciata.

Il nuovo percorso invece vanta un materiale a basso impatto che non dovrebbe intaccare la materia antica. Sia la passerella verso la salita del Grillo che la via Alessandrina saranno aperte al pubblico dalle 8 alle 20 e costantemente sorvegliate da militari in congedo. 

LA CHIUSURA - Insomma, "un bell'esempio di riqualificazione e valorizzazione" bisbiglia il primo cittadino all'assessore alla cultura Flavia Barca, percorrendo lentamente il belvedere per i flash dei fotografi. "Da cittadino non mi ero mai interrogato su questa magnifica strada - racconta poi ai cronisti -  nei primi giorni del mio mandato mi sono soffermato in bici davanti a quella catenella che bloccava il passaggio e mi sono chiesto perche non fosse aperta al pubblico". Il perché oggi lo conosce bene, ed è lui stesso a definirlo "nobile".

E GLI SCAVI? - Via Alessandrina è stata chiusa nel 2007: dovevano partire delle operazioni di scavo, e la strada doveva essere demolita per ricongiungere gli antichi resti. Poi niente soldi e niente scavi: la via è rimasta lì dov'era, ma chiusa al pubblico. Oggi viene riaperta e resa nuovamente fruibile a turisti e cittadini, ma è comunque un ripiego rispetto al progetto originario, che la vuole destinata a sparire. Quando e se i soldi arriveranno. 

"La speranza è ovviamente quella di poter ripartire al più presto con gli scavi" spiega il sindaco Marino. "Come tutti sanno stiamo lavorando al bilancio, la cultura sarà centrale in quello di previsione del 2014. Abbiamo comunque già attivato una serie di canali per richiedere finanziamenti all'Europa per la valorizzazione del nostro patrimonio". Aspettando i fondi, almeno ci possiamo passeggiare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Veramente incredibile ... 7 anni per riaprire la strada praticamente com' era prima .... e fanno pure una cerimonia dove si congratulano a vicenda ... senza vergogna. se questo e' il ritmo dei lavori, per la metro C ci vorranno altri 120 anni.

  • Mussolini 80 anni fa costruí via dell'Impero in 7 anni e questi si vantano di averci messi lo stesso tempo per risistemare i cassonetti i marciapiedi ed i sanpietrini??? Fate ridere... E la periferia casca a pezzi...

  • 7 anni??!!! Incredibile!!! Qualcuno avrebbe dovuto dare anche delle spiegazioni di questo tempo incredibile. In particolare avrei invitato Croppi, Gasperini e Broccoli... per farci dire da loro che cosa avevano fatto negli ultimi 5 anni...

  • "Chiudere una strada per 7 anni per fare dei lavori che non sono mai partiti" grazie di esistere Comune di Roma

    • Si vantano pure...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Accoltellato fuori dalla stazione Termini, la Questura smentisce movente religioso. Salvini: "Più controlli nei luoghi islamici"

  • Tor Sapienza

    Orti, boschi urbani e una Casa delle arti e dei mestieri: così rinascerà il Parco Giorgio De Chirico a Tor Sapienza

  • Politica

    Il debito di Roma mette alla prova il Governo: in consiglio dei ministri il decreto crescita, Lega e M5s divisi

  • Cronaca

    Notte di fuoco a Magliana: auto in fiamme in un parcheggio condominiale, 14 vetture coinvolte

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento