CentroToday

Largo Fioritto e Mura Aureliane, l'on Dino Gasperini presenta gli interventi

Il progetto per la riqualificazione delle mura aureliane sarà suddiviso in due fasi. A giugno partiranno interventi pubblici al Parco della Resistenza e a Piramide. Costo: 300 milioni di euro

Cominceranno entro la fine del 2009 gli interventi di realizzazione della rotatoria di Largo Fioritto, tra via Guido Baccelli e viale Giotto. Obiettivo mettere in sicurezza un incrocio non solo molto trafficato, 1500 macchine all’ora nella fascia oraria 9-11, ma anche ad alto tasso di incidenti stradali.

“La rotatoria di Largo Fioritto sarà la prima nel centro storico, che servirà a dare maggiore sicurezza alla circolazione stradale, ma non solo”, spiega l’on. Dino Gasperini, Delegato del Sindaco per il Centro Storico. “Il progetto infatti, realizzato dall’Atac e finanziato nel bilancio comunale 2009, per una cifra pari a 560 mila euro, prevede anche la riqualifica e la valorizzazione della terrazza sulle Terme di  Caracalla, attraverso il rifacimento anche del marciapiede, ovvero della passeggiata”.

Tra gli interventi pubblici che partiranno a breve, si parla del prossimo giugno, per un costo di 300 mila euro, l’on.Gaperini ha annunciato la recinzione del Parco della Resistenza, a Piramide, a seguito del quale, verranno attuati interventi di manutenzione e cura dell’area verde interna.

A proposito delle Mura Aureliane invece, il progetto di riqualificazione si svolgerà in due fasi. La prima da Viale Giotto a via dei Guerrieri, la seconda da Via dei Guerrieri fino alla Cristoforo Colombo. L’intervento, realizzato dall’Ufficio Città Storiche, è finanziato con i fondi di Roma Capitale, se per la prima fase è possibile fare un bilancio di investimento, circa 1 milione di euro, per la seconda è più difficile, si parla di 2 milioni di euro, dato l’alto stato di degrado e abbandono in cui si trova.

“L’intervento, nella sua prima fase, è stato gia definito. Il nostro obiettivo è riconsegnare le mura ai cittadini, riqualificando la passeggiata archeologica lungo le Mura Aureliane, mediante una pavimentazione che rispecchi l’eta delle mura, creando un’area sosta con panchine, ampliando l’area verde, garantendo un’adeguata illuminazione notturna”, sottolinea l’onorevole Gasperini che aggiunge: “La seconda fase, che arriva alla Cristoforo Colombo, sarà di  recupero urbanistico, dato lo stato di abbandono che interessa al momento non solo le Mura, ma anche gli spazi verdi adiacenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento