CentroToday

Pantheon: il Mc Donald's vuole aprire un fast food da 300 metri quadrati

La multinazionale americana punta ad aprire un nuovo punto vendita in piazza della Rotonda. Il Municipio I ha sospeso la richiesta. Marin (PD): "Inaccettabile l'ennesimo fast food in un luogo di pregio"

L'autorizzazione concessa alla realizzazione di un McDrive alle Terme di Caracalla è stata sospesa. Le polemiche che hanno preceduto l'iniziativa del  MIBAC, ancora non si sono sopite. Ed anzi sono destinate a riprendere perchè, nello stesso municipio, la multinazionale americana ha puntato un altro luogo di pregio. 

La richiesta di trasferimento

Secondo quanto riportato da Adnkronos, lo scorso marzo Mc Donald's ha inviato una "Segnalazione certificata di inizio attività" (Scia) al Municipio I, per l'apertura di un ristorante in piazza della Rotonda 1. Si tratta di spostare l'attuale licenza, rilasciata per un fast food più piccolo già presente davanti al Pantheon. Il nuovo invece è di 300 metri quadrati, metà dei quali destinati al confezionamento ed alla conservazione dei prodotti. Ma almeno metà sarebbero invece messi a disposizione della clientela.

L'intervento del Municipio I

"Noi appena abbiamo ricevuto la richiesta l'abbiamo sospesa per accertamenti in attesa di un riscontro della direzione tecnica sull'idoneità dei locali in cui vanno a stare" ha annunciato  l'assessora municipale Tatiana Campioni.  "Al momento non hanno autorizzazioni al trasferimento" ha aggiunto l'assessora. Ma sul piano amministrativo rischiano di ottenerle presto perchè, dalle verifiche fatte, "emerso che i lavori nella nuova sede sono rispondenti alla Scia".

Il regolamento capitolino sul commercio

L'iter, che prevede un passaggio all'ufficio commerciale, non si è concluso. Ma non è detto che non riesca ad ottenerlo anche perchè  "Il problema -  ha fatto notare Campioni - è che purtroppo abbiamo un regolamento per il commercio nella città storica che consente questi trasferimenti". Di conseguenza "va cambiato l'aticolo sulla somministarzione" altrimenti, ogni proposta in tal senso, sembra destinata ad essere approvata.

La richiesta d'intervento

 "E inaccettabile l'apertura dell'ennesimo fast food in zona di pregio del nostro centro storico – ha intanto tuonato democratico Stefano Marin il presidente della Commissione Lavori Pubblici che aveva fatto emergere il caso del McDrive alle Terme di Caracalla - Dopo tre anni di governo al giunta M5s non ha fatto nulla per difendere il tessuto commerciale della città. Scriverò al Comune e chiederò con forza la modifica del regolamento sul commercio nella città storica". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Maratona via Pacis a Roma, domenica 22 settembre strade chiuse in centro. Deviate 60 linee bus

Torna su
RomaToday è in caricamento