CentroToday

Legambiente: “Il Colosseo divorato dall'inquinamento, 3.400 mezzi ogni ora”

I monitoraggi effettuati dal Comitato Scientifico di Legambiente hanno dimostrato come il Colosseo stia soffrendo a causa dell'inquinamento delle auto. Obiettivo: fattibilità della pedonalizzazione

colosseo1_2E' fattibile. Si può fare, o meglio, si potrebbe. Il Colosseo può essere liberato dall' inquinamento delle auto che lentamente ne sta dilaniando i marmi e dal rumore del traffico che mette a rischio la stabilità della struttura.

Questo il risultato a cui è giunta Legambiente Lazio, che da più di un decennio si batte per la salvaguardia dell' Anfiteatro Flavio, dopo aver effettuato un attento monitoraggio dei flussi di traffico nell'area circostante il Colosseo e nello specifico, il nodo di Via Dei Fori Imperiali, Via Cavour, Largo Corrado Ricci e Piazza Venezia. L' analisi è stata svolta nel corso di 2 settimane per 3 giorni non consecutivi per una durata di 3/4 ore nella fascia mattutina e altrettante nella fascia pomeridiana. Il campionamento, effettuato ogni 5 minuti e suddiviso in 7 tipologie (auto, taxi, camion/furgoni, moto/scooter, autobus, pullman turistici e biciclette), ha rilevato e dimostrato l'incredibile circolazione di ben 3.400 mezzi ogni ora all'interno del nodo.

Il caos del traffico che circonda le mura millenarie del Colosseo rende chiaramente l'aria inquinata anche al suo interno. Alcune misure effettuate da Legambiente Lazio durante la cerimonia di inaugurazione dei nuovi spazi del monumento aperti al pubblico, hanno rivelato che i visitatori sono destinati a respirare fino a 90.2 microgrammi per metro cubo di polveri sottili Pm10, andando ben oltre i limiti di legge. Durante la conferenza stampa tenuta oggi da Legambiente Lazio, alla quale erano presenti il presidente Lorenzo Parlati, la direttrice Cristiana Avenali e Andrea Benedetto, presidente del Comitato Scientifico, è stato illustrato il piano che permetterebbe al Colosseo di sopravvivere e non avere più il ruolo di spartitraffico che sta svolgendo da parecchio tempo a questa parte.

Sono 3 le mosse previste per arrivare ad una soluzione e bisogna cogliere l'occasione dell'avvio dei cantieri per il restauro dell'Anfiteatro e della metro c, per intervenire in modo concreto e definitivo. “Raccogliamo la sfida per la pedonalizzazione del Tridente e dell'area archeologica lanciata dal sottosegretario Giro e dal sindaco Alemanno che voleva studi scientifici sul traffico. Li abbiamo, eccoli, - ha affermato Lorenzo Parlati – e rilanciamo con una proposta concreta per porre fine a questo scempio delle automobili al Colosseo e in Via Dei Fori Imperiali”. Le 3 tappe previste da Legambiente identificano una strategia d' azione su tre fasi temporali ben precise.

PRIMA TAPPA - Entro 60/90 giorni, sarebbe possibile attuare la pedonalizzazione totale di Via Dei Fori Imperiali il sabato, la domenica e nei giorni festivi, la chiusura al traffico privato dalle 10 alle 14 in entrambe le direzioni della tratta da Piazza Venezia a largo Corrado Ricci e l'ampliamento della zona a traffico limitato lungo Via Cavour.

SECONDA TAPPA - Entro 8/12 mesi invece, si potrebbe prevedere la chiusura al traffico privato per l'intera settimana e senza limitazione di orario dell'intero tratto Piazza Venezia - Largo Corrado Ricci.

TERZA TAPPA - La terza e ultima tappa, entro 12/24 mesi, porterebbe alla totale pedonalizzazione di Via Dei Fori Imperiali, nell'ambito di un più ampio programma che, in accordo con le linee già definite in sede di piano Strategico della Mobilità Sostenibile, consenta di dare continuità ad un' area che a partire dal Tridente raggiunga il parco dell' Appia Antica.

Tutto questo per salvare il Colosseo e migliorare la qualità della vita dei cittadini, in modo tale, come ha affermato Cristiana Avenali, da non ritrovarsi a dover accettare che il Colosseo, simbolo della città eterna nel mondo, 'perda pezzi' come è successo a Maggio.

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

  • Smarrita a 4 anni alla stazione Termini: rintracciata dalla polizia e riaffidata ai genitori

Torna su
RomaToday è in caricamento