CentroToday

Via del Corso: studentessa aggredita mentre rientra a casa

La ventenne, gridando in maniera disperata, ha attirato l'attenzione di una pattuglia che è riuscita a bloccare ed arrestare il 47enne romano affetto da disturbi psichici

Salvata dalle sue urla disperate. Così una studentessa di 20 anni è riuscita ad evitare che l'incubo dell'aggressione degenerasse in chissà cosa. I fatti risalgono a questa notte, quando la ventenne stava tornando a casa dopo una serata trascorsa fuori con gli amici.

Si trovava in via del Corso, in pieno centro, quando un uomo, un romano di 47 anni, l'ha prima aggredita alle spalle e poi l'ha spinta con violenza verso l'interno dell'androne del palazzo, facendola cadere a terra e introducendosi anch'egli all'interno.

Le grida disperate della giovane hanno attirato l'attenzione di una pattuglia che stava transitando in via del Corso. I militari sono intervenuti immediatamente riuscendo a bloccare l'uomo. Portato in caserma, il pregiudicato è stato trattenuto in attesa di essere giudicato nelle aule di piazzale Clodio, con il rito direttissimo.

L'uomo secondo quanto riferito dai carabinieri è affetto da disturbi psichici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Maratona via Pacis a Roma, domenica 22 settembre strade chiuse in centro. Deviate 60 linee bus

Torna su
RomaToday è in caricamento