CentroToday

Terme di Caracalla, all'interno del vivaio arriva un nuovo ristorante Mc Donald's

Il vivaio Eurogarden ospiterà all'interno della sua vasta superficie un ristorante della nota catena di fast food. Il Municipio I prova ad accendere i riflettori. Marin (PD): "Ho convocato la Sovrintendenza per capire che autorizzazioni sono state rilasciate"

Il cancello d'ingresso del vivaio su viale Guido Baccelli

Sul cancello d'ingesso del vivaio Eurogarden, in viale Baccelli, c'è solo un foglietto. Avvisa che sono in corso "Lavori di riqualificazione ambientale e bonifica dei manti di copertura". Dentro s'intravvede una manciata di operai e qualche mezzo meccanico. Eppure, si legge sempre sul cartello, la "riapertura è prevista per settembre 2019".

Il fast food alle Terme di Caracalla

C'è però anche un altro progetto che pende sul futuro del vivaio che sorge all'angolo tra viale delle Terme di Caracalla e viale Baccelli. Ne è venuta a conoscenza la commissione Lavori Pubblici del Municipio I, durante la seduta svoltasi nella mattinata di mercoledì 24 luglio. "Ci  hanno mostrato un progetto che riportava il nome della catena Mc Donald's. Alle Terme di Caracalla aprirà un nuovo ristorante – fa sapere Adriano Labbucci, consigliere municipale di Sinistra X Roma – e sarà anche tutto lecito, però bisogna capire che idea di città abbiamo in mente. E soprattutto quale futuro vediamo per il centro storico. Dobbiamo destinare i suoi spazi per la ristorazione oppure siamo in grado di immaginare anche un uso diverso per luoghi che sono unici al mondo?" 

Un progetto noto agli uffici tecnici

Il progetto non è nuovo. Il responsabile dell'UOT municipale, in commissione Lavori Pubblici, ha chiarito che "dal 31 ottobre 2018 è stata parte una pratica" presso l'ente di prossimità. C'è inoltre un condono edilizio, rilasciato nel 1997, che consente ad una quota parte delle superfici, di essere destinate ad attività di somministrazione. C'è anche un parere tecnico della Sovrintendenza (nulla osta) che è stato regolarmente rilasciato già nel 2018.

Il ristorante ed il vivaio

L'intervento, com'è emerso in commissione  "prevede la realizzazione di un ristorante di circa 527 metri quadrati", si legge nel verbale redatto durante la seduta  "mentre viene manutenuta un'area dedicata all'ex vivaio". Quest'ultimo infatti sta lavorando al progetto "Motus in Horbis- giardini in  movimento".  

L'approfondimento richiesto dal Municipio I

"Ci sono due progetti che insistono sulla stessa area – spiega Stefano Marin – io però vorrei capire che tipo di autorizzazioni sono state rilasciate dalla Sovrintendenza ed anche con quali tempi, visto che la pratica è stata aperta lo scorso autunno. Per questo ho deciso di convocare una nuova commissione,  il 30 luglio, in occasione della quale ho già convocato la Sovrintendenza e la responsabile dell'UOA municipale che dovrà fornirci tutta la documentazione mancante". Di certo c'è che esiste già un progetto esecutivo approvato su viale delle Terme di Caracalla. Ed è stato presentato dalla Mc Donald's Developmente Italy LLC.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Maratona via Pacis a Roma, domenica 22 settembre strade chiuse in centro. Deviate 60 linee bus

Torna su
RomaToday è in caricamento