CentroToday

Aggredì 3 bengalesi: Ivan Balzanella condannato ad un anno

La condanna, giunta con rito direttissimo, è dovuta ad un rissa e alla detenzione di stupefacenti. Esclusa quindi qualsiasi matrice razzista

Un anno di reclusione per minacce e detenzione di stupefacenti. Con questa accusa Ivan Balzanella è stato condannato con rito direttissimo.

Nessuna matrice razzista quindi, ma una lite tra spacciatori culminata in un'aggressione a tre bengalesi ed in una serie di minacce con una bomboletta spray ed un accendino. La sua frase "andatevene o vi brucio" aveva fatto parlare di aggressione razzista e gli arresti domiciliari concessi il giorno dopo avevano aperto una polemica tra Alemanno e la procura. .

Escluso, quindi, l'odio razziale, come era sembrato in un primo momento. Il giudice ha sospeso la pena inflitta che è stata superiore alla richiesta di condanna a sette mesi sollecitata dal pm Erminio Amelio. Balzanella aggredì i bengalesi insieme con altre due persone successivamente fuggite.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento