CentroToday

Aggredì 3 bengalesi: Ivan Balzanella condannato ad un anno

La condanna, giunta con rito direttissimo, è dovuta ad un rissa e alla detenzione di stupefacenti. Esclusa quindi qualsiasi matrice razzista

Un anno di reclusione per minacce e detenzione di stupefacenti. Con questa accusa Ivan Balzanella è stato condannato con rito direttissimo.

Nessuna matrice razzista quindi, ma una lite tra spacciatori culminata in un'aggressione a tre bengalesi ed in una serie di minacce con una bomboletta spray ed un accendino. La sua frase "andatevene o vi brucio" aveva fatto parlare di aggressione razzista e gli arresti domiciliari concessi il giorno dopo avevano aperto una polemica tra Alemanno e la procura. .

Escluso, quindi, l'odio razziale, come era sembrato in un primo momento. Il giudice ha sospeso la pena inflitta che è stata superiore alla richiesta di condanna a sette mesi sollecitata dal pm Erminio Amelio. Balzanella aggredì i bengalesi insieme con altre due persone successivamente fuggite.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento