mercoledì, 01 ottobre 18℃


Termini, rapinano un connazionale: arrestata una coppia

Entrambi di origine marocchina rapinavano i malcapitati usando sempre lo stesso escamotage. Tutti e due avevano a carico procedimenti penali e per la donna era già scattato un provvedimento di espulsione

Redazione 22 maggio 2012

Una tecnica collaudata. Lei, 45 anni, marocchina, avvicinava le vittime con una scusa, finché il suo compagno, un trentunenne della stessa nazionalità, sopraggiungeva alle spalle immobilizzando il malcapitato. Un copione che si è ripetuto anche ieri sera, alla Stazione Termini, e di cui è rimasto vittima un giovane (anche lui marocchino) che si è visto sfilare denaro contante e un cellulare di ultima generazione.

I due si sono allontanati immediatamente dal luogo dell’agguato, ma il ragazzo vittima del furto, nonostante la violenza subita, è riuscito a memorizzare le fattezze degli aggressori e a chiamare la polizia. La pattuglia del Reparto Volanti diretto dal dr. Eugenio Ferraro giunta sul posto non ci ha messo molto ad individuare la coppia in una delle strade limitrofe alla stazione. 

Entrambi avevano a carico numerosi precedenti penali; per la donna, era stato disposto anche un ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma, mentre l’uomo era sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, su disposizione del Tribunale di Roma.
Al termine degli accertamenti i due sono stati sottoposti al fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina aggravata.

Annuncio promozionale

Centro Storico
rapina

Commenti