CentroToday

Luci di Natale sui palazzi di Repubblica, il Comune dà solo 4 giorni: il progetto dei commercianti resta nel cassetto

Dopo mesi di lavoro tra progettazione e ricerca degli sponsor i negozianti costretti a rinunciare: “Quattro giorni non bastano nemmeno per montare impianto, è ennesima umiliazione per questa zona”

Dopo quattro mesi di progettazione, ricerca degli sponsor ed entusiasmo piazza della Repubblica è costretta a rinunciare all’illuminazione di Natale tanto sognata. 

Piazza della Repubblica: il progetto luci di Natale

Si perché per i commercianti e le attività della zona quella arrivata da Comune e Soprintendenza del Mibact è una vera e propria doccia fredda: sì all’autorizzazione del progetto presentato per illuminare gli edifici di piazza Esedra ma solo per quattro giorni, non dal 10 dicembre al 7 gennaio come richiesto dai proponenti.

Da qui la resa. Per le proiezioni che avrebbero dovuto vestire piazza della Repubblica a festa, trasformandola in un vero e proprio tripudio di luci dinamiche e statiche, “quattro giorni non bastano nemmeno per montare l’impianto” – denuncia il Comitato di Piazza della Repubblica. 

Le luci di Natale di Repubblica restano nel cassetto

Figuriamoci per godersi lo spettacolo e poi smantellare tutto. Così addio sogni “di gloria”: il progetto da quasi 50mila euro, finanziato interamente da sponsor privati, resta nel cassetto. “Il progetto, che non conteneva nessun messaggio commerciale o pubblicitario, era nato con l'intento di rendere festosa ed accogliente una delle piazze più belle oltre ad essere una delle porte di Roma, quindi per rendere omaggio alla nostra amata città” – spiega il comitato dei commercianti amareggiato per il permesso troppo breve concesso da Roma Capitale.

“A fronte di un progetto dal valore  di diverse decine di migliaia di euro, la risposta da Soprintendenza e Comune è stata la concessione del permesso per soli quattro giorni, compreso il montaggio e lo smontaggio, sapendo che per queste operazioni il tempo necessario è di gran lunga superiore. La risposta del tavolo tecnico – denunciano da piazza della Repubblica - di fatto equivale ad una negazione della realizzazione”. 

Proiezioni e giochi di luce per riscattarsi dalla chiusura della metro

Un peccato per l’intera zona che, dopo mesi di lavoro, era pronta a vedersi in una nuova veste. In base a quanto appreso da RomaToday, sebbene il progetto di illuminazione resti segreto, sulle facciate degli edifici di piazza della Repubblica sarebbero arrivate le quattro stagioni in una versione più che inedita. 

“Poteva essere un piccolo riscatto a quegli otto mesi di chiusura della fermata metro Repubblica, di un anno di chiusura della Fontana delle Naiadi ed invece questa piazza è nuovamente mortificata, con le luci centrali spesso spente, per la scarsa pulizia ed incuria e soprattutto per il trasbordo dei rifiuti che ancora oggi viene fatto in questa piazza accanto alle Terme di Diocleziano” – tuonano i commercianti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo convinti che sarebbe stato uno scenario stupendo. Invece ci troviamo di fronte all’ennesima umiliazione per questa piazza e per tutti noi. Siamo delusi ed amareggiati”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 75 nuovi casi. Nel Lazio 2295 i contagiati totali, oggi 12 morti

Torna su
RomaToday è in caricamento