CentroToday

Campo Testaccio, Frongia: "Pronta gara da 250mila euro". E dopo tre anni il Comune lo cede al municipio

L'assessore promette: "Entro il 2019 sarà in sicurezza". Poi la consegna al municipio che avvierà il progetto provvisorio

L'assessore Frongia fuori da campo Testaccio

Entro il 2019 i lavori per la messa in sicurezza di campo Testaccio saranno terminati. E' la promessa dell'assessore allo Sport Daniele Frongia. Sui social fa il punto in merito all'iter per la riapertura dello storica struttura che ospitò le primissime partite dell'As Roma. Riassume quanto fatto e rivendica i primi risultati. Dalla bonifica, con rimozione dei rifiuti accumulati e smantellamento degli insediamenti abusivi, "l'attività del Dipartimento Sport è proseguita con le azioni preliminari alla messa in sicurezza dell'area". Specie per quanto riguarda la parte di fognalo scoperto e gli avvallamenti che impediscono l'accesso in sicurezza all'area. 

"Abbiamo eseguito le rilevazioni tramite strumentistica specializzata - anche con droni - e predisposto gli atti di gara per poter procedere all'affidamento del valore di circa 250mila euro per la messa in sicurezza degli spazi che avverrà in tempi brevi" assicura Frongia. "Entro la fine del 2019 i lavori saranno definitivamente conclusi". 

Del mese di aprile poi, la delibera capitolina passata in aula con la nuova classificazione degli impianti sportivi. Quello di Testaccio, come richiesto a più riprese dal territorio, è passato nelle competenze del municipio. Sarà quindi il parlamentino a guida dem a predisporre gli atti necessari per la riapertura finale, e definitiva, del campo di calcio. E dal momento che i tempi, fisiologici, non saranno brevi, insieme a comitati e associazioni del quartiere, è in via di definizione una sorta di progetto intermedio. Qualche panchina o gioco per i più piccoli da allestire nel prato, così da poter fruire comunque dello spazio aspettando l'avvio effettivo dell'impianto e non vanificando l'intervento di recupero e bonifica fatto dal Comune. 

"Raccogliamo la sfida che ci viene lanciata dal Campidoglio" commenta l'assessore municipale Emiliano Monteverde. "Adesso attendiamo che ci venga riconsegnata l'area in sicurezza così da poter partire il prima possibile con il progetto provvisorio". Sul tema interviene anche Yuri Trombetti, testaccino, dirigente del Pd Roma ed ex consigliere del municipio. "Abbiamo vinto una battaglia: il campo Testaccio ritorna al territorio. Ora subito un progetto provvisorio di adozione delle associazioni in attesa della sistemazione definitiva. Raggi e Frongia escono di scena dopo averci fatto perdere 3 anni". 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento