CentroToday

Movida a Trastevere, i residenti: "Non riusciamo più a dormire". Stretta anti-alcool su locali e minimarket

L'urlo di Munch il simbolo con il quale i partecipanti si sono coperti il volto in segno di protesta

"Io abito a piazza San Cosimato e non dormo". "Io abito a vicolo del Cinque e non dormo". Cartelli e l'urlo di Munch, il simbolo con il quale i partecipanti si sono coperti il volto in segno di protesta. Così i residenti di Trastevere hanno manifestato, pacificamente, sulla scalinata di Piazza Trilussa.

Tanti gli striscioni contro la movida selvaggia. Ad organizzare la manifestazione di venerdì sera l'associazione Vivere Trastevere. A dare il loro supporto, tra gli altri, il Comitato Piazza San Cosimato e la consigliera del I Municipio Nathalie Naim presente sul posto, il tutto mentre un trio d'arpa, flauto, e violino suonava senza amplificazione.

Musica dolce contro la movida notturna. I residenti si sentono abbandonati dalle istituzioni. Qualcuno pensa addirittura a cambiare quaertiere. Poi l'appello alla sindaca Virginia Raggi: "Ci liberi al nostro degrado quotidiano". In attesa di una risposta della prima cittadina, ieri sono fioccate le prime multe per violazioni all'ordinanza antialcol.

Uno straordinario servizio di controllo antidegrado, ambito movida notturna a Trastevere, è stato condotto nella notte dai Carabinieri. Al setaccio locali notturni, piazze e vie dello storico quartiere. Nel dell'operazione sono state sanzionate ben 26 persone, per consumo di bevande alcoliche e superalcoliche, in contenitori di vetro e nelle strade aperte al pubblico.

Nello stesso contesto sono stati sanzionati anche 4 esercizi commerciali che hanno somministrato le bevande alcoliche oltre gli orari consentiti. Stessa sorte anche a 2 esercizi commerciali "di vicinato".

In un caso, un locale è stato sanzionato per non aver esposto al pubblico la citata ordinanza. Due invece le persone sorprese a vendere bevande alcoliche sulla pubblica via senza la prevista licenza. In totale sono state elevate sanzioni per un valore complessivo di oltre 28mila euro e sono state 15 in totale le attività commerciali controllate.

Nel corso dei controlli, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero due persone. Altre due sono stati fermate e segnalate come assuntori perché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti ad uso personale. Sono state oltre 200 le persone sottoposte a controlli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento