CentroToday

Trastevere: polizia in un kebab point, liberato un afghano dal frigo

Ieri si era diffusa la voce di una rissa. L'uomo liberato era tenuto sotto sequestro per motivi non ancora accertati. Fermati i 4 dipendenti del locale, all'interno del quale sono stati sequestrati coltelli e soldi

"Sembrava una rissa per motivi di droga. In realtà ieri sera, nel kebab point "Marmara" si è consumato un vero e proprio blitz della polizia.

Alla base dell'irruzione c'era la necessità di liberare dal frigorifero un afghano di 30 anni, tenuto prigioniero nella parte posteriore del locale.

Quattro persone, tutte impiegate all'interno del kebab point, sono state fermate e portate in questura dove sono state interrogate dagli agenti. Sul posto è intervenuta anche la polizia scientifica. Nel locale sono stati trovati e sequestrati coltelli e una valigetta piena di soldi.

Ieri, diffusasi la notizia, si era pensato ad un'aggressione, più precisamente ad un accoltellamento. L'ipotesi, avvalorata dall'uscita di un uomo su una lettiga, è stata poi smentita dalla polizia intervenuta sul posto.

Al momento sono sconosciuti i motivi del sequestro.

in aggiornamento

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento