CentroToday

Via Emanuele Filiberto, la preferenziale spacca i residenti: due manifestazioni in un giorno

Favorevoli e contrari manifestano per sostenere le proprie posizioni. C'è però un punto di convergenza: "Dal Campidoglio serve più coinvolgimento"

Due manifestazioni nell'arco della stessa giornata, ma di segno completamente opposto. Succede nel primo municipio dove, il 28 settembre, è previsto un sit-in di cittadini e comitati contrari alla preferenziale di via Emanuele Filiberto. Nello stesso pomeriggio però, scendenranno in strada anche i cittadini favorevoli all'intervento.

La preferenziale

La corsia dedicata al tram nel tratto Manzoni -San Giovanni  è già una realtà. E' stata infatti istituita dall'amministrazione Raggi. Ma è rimasta, finora, priva dei cordoli e quindi è stata spesso utilizzata, impropriamente, anche dai veicoli privati. Con l'attuale cantiere invece, si vuole compiere l'ultimo step, in modo da rendere la corsia ad esclusivo utilizzo del mezzo pubblico.

Il parere del Municipio

Sul fronte istituzionale, si registra anche la presa di posizione del Municipio I. Il parlamentino del Centro Storico ha votato infatti un documento per ribadire la necessità di "rividere urgentemente il progettto in corso". Secondo i consiglieri municipali, occorre mettervi mano intanto  "per mantenere l'attraversamento pedonale su via Emanuale Filiberto all'altezza di via Fontana". Inoltre, il parlamentino chiede di non penalizzare gli esercenti e quindi di istituire adeguati punti di scarico e di carico per il rifornimento  

Rivedere il progetto

"Questo progetto non è stato condiviso con nessuno – lamenta Stefano Tozzi , capogruppo municipale di Fratelli d'Itala – non prevede gli attraversamenti nè la possibilità di svoltare verso via Fontana. Ciò significa dirottare tutto il traffico su via Statilia, una strada che però non è in grado di supportare anche questo peso" osserva il Consigliere. I problemi evidenziati sono già stati espressi al Campidoglio. "Lunedì 24 settembre il presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno è venuto a fare un sopralluogo ed in quell'occasione ha incontrato anche i cittadini - fa sapere Tozzi -  Qui, tra comitati, residenti e commercianti, sono tutti contrari".

La voce dei commercianti

Il tema della scarsa condivisione è stato sollevato da più parti. "Se dovessi dire qual è stato il problema principale, direi senza dubbio che è relativo alla mancata informazione – ha osservato Fabio Cottone, storico titolare di un negozio d'abbigliamento su via Emanuele Filiberto e vicepresidente dell'associazione dei  commercianti – si creano disagi presentando progetti che non sono in alcun modo stati condivisi con noi che, il territorio, lo conosciamo bene. Anzichè aiutare i commercianti, in questo modo li si penalizza. E pensare che negli ultimi anni, solo in via Filiberto, hanno dovuto chiudere ben 45 attività storiche".

A favore della mobilità sostenibile

Non tutti i cittadini però sono contrari alla preferenziale. Il 28 settembre è infatti prevista anche una passeggiata da parte dei comitati favorevoli all'iniziativa. "Pensiamo che, se la città è paralizzata dal traffico veicolare, bisogna cominciare a lavorare su strade alternative – spiega Annabella D'Elia, presidente del Comitato Mura Latine – siamo per la mobilità sostenibile e per questo venerdì pomeriggio scenderemo in campo insieme a Vivinstrada, Salvaiciclisti e cittadini Re di Roma" annuncia D'Elia.

Il deficit da colmare

Il fine è quindi condiviso, non il metodo. "Siamo solidali verso quei residenti e commercianti che lamentano scarso coinvolgimento. La partecipazione però  non può funzionare così - obietta la battagliera presidente del Comitato Mura Latine -  i progetti devono essere comunicati prima perchè bisogna ascoltare le proposte di chi il territorio lo vive. Personalmente ritengo che occorra più trasparenza che si potrebbe ottenere ad esempio comunciando a pubblicare online i progetti, i costi e le ditte che devono eseguire i cantieri". Questo sul piano metodologico. Nel merito però,  l'idea di una preferenziale dedicata alla linea tramviaria, non convince. Anzi, divide. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento