CentroToday

Termini, lite tra trans: arrestata la "famosa" transessuale Cassandra

La donna è stata fermata a seguito di una lite con un'altra trans ede è stata arrestata per non aver ottemperato al decreto di espulsione. Fermate e arrrestate nel complesso altre 18 persone

La lite di questa mattina alla stazione Termini con un’altra transessuale non ha fatto passare inosservata la nota “Cassandra”, transessuale brasiliana di 24 anni. La donna, con numerosi precedenti penali, era già conosciuta dai Vigili Urbani che l’hanno avuto la possibilità di fermarla e arrestarla perché non aveva ottemperato al decreto di espulsione. Nel corso delle operazioni, gli uomini del Gruppo Sociale Sicurezza Urbana hanno provveduto a fermare anche una cinese di 39 anni che, con il figlioletto di soòli 18mesi, vendeva merce abusivamente all’esterno della stazione policlinico. Il piccolo, durante gli accertamenti fotosegnaletici sulla donna, è stato accudito dalle agenti del GSSU.

Le principali stazioni della metropolitana A e B, Termini, Manzoni, Repubblica, Spagna, Barberini, Flaminio, Piramide, Colosseo, Policlinico e Bologna, sono state monitorate per l’intera giornata dai ventotto vigili urbani diretti dal comandante Carlo Buttarelli. Prezioso è stato anche l’apporto delle telecamere gestite dalla Centrale Sicurezza dell'ATAC.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante l’operazione abbia creato una sorta di fuggifuggi generale di tutti i venditori abusivi, 17 extracomunitari, perlopiù bengalesi e senegalesi, sono stati fermati. Sono stati inoltre sequestrati oltre 9mila articoli di merce varia, prevalentemente bigiotteria e capi di vestiario. Tra gli arrestati, anche due clandestini bengalesi. E’ stata invece riaffidata al padre, una minore bosniaca di 14 anni che si aggirava nella calca della banchina della Metro Barberini. Allontanati anche professionisti dell’accattonaggio posizionati presso le macchinette obliteratrici delle varie stazioni.
 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento