CentroToday

Piazza Vittorio: la tre giorni dell'Enpam per animare il quartiere, aspettando i lavori

Una tre giorni dedicata al corretto uso del cibo e al suo rapporto con la salute, organizzata dall'ente di previdenza che ha sede sulla piazza. E sul progetto di riqualificazione mai attuato, Alfonsi: "Pressing sul Simu per fondi in bilancio"

La presidente Alfonsi e l'assessore Monteverde

Piazza Vittorio, cuore dell'Esquilino, diventa "la piazza della salute". Una tre giorni di eventi, in concomitanza con la Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, il 5 febbraio, organizzata dall'Enpam (la cassa di previdenza dei medici) nel cuore dell'Esquilino, dove da poco ha trasferito la sede. Una serie di incontri e iniziative supportate dallo stesso I municipio. Un contributo importante, esplicitato anche dall'ente, per animare una piazza fondamentale per la città, da troppo tempo abbandonata al degrado. 

Tre giorni, fino al 6 febbraio, dedicati al corretto uso del cibo e al suo rapporto con la salute, con dibattiti, workshop di cucina, video per i ragazzi sull’educazione alimentare, iniziative per la prevenzione con screening medici gratuiti e consulenze. Con raccolta di cibo da destinare alle mense per i poveri gestite a Roma da Caritas, Comunità di S. Egidio e Croce Rossa Italiana, che hanno collaborato nella realizzazione del progetto.

"Questa iniziativa, oltre ad avere un valore sociale in sé, si inserisce in un percorso di contrasto al degrado attraverso la realizzazione di una serie di attività di riqualificazione della Piazza" dichiara la presidente della City romana, Sabrina Alfonsi. "Il tema è stato uno di quelli che come municipio abbiamo individuato come priorità fin dall’istituzione dei tavoli municipali di osservazione promossi dal Prefetto Gabrielli subito dopo la sua nomina". Sì perché piazza Vittorio è da tempo immemore al centro di una campagna  per il decoro condotta a gran voce da cittadini e comitati. "Alcuni interventi discussi nei mesi scorsi sono stati già realizzati, come quello a novembre in collaborazione con Retake Roma ed Enpam, mentre stiamo lavorando all’organizzazione di un altro evento per il 12 marzo in collaborazione con LUISS – Enlab  #wakeuproma".

I LAVORI MAI FATTI - Altra storia invece riguarda i famosi lavori strutturali della piazza. Sempre progettati, annunciati, scritti, discussi, partecipati, ma mai concretamente realizzati. "Siamo in contatto costante con il Campidoglio e con il Dipartimento SIMU per fare in modo che nel bilancio di prossima approvazione vengano individuate le risorse economiche – circa 2 milioni di euro – per l’esecuzione del progetto di riqualificazione complessiva della Piazza". Fondi che c'erano, come il progetto, ma che l'ex giunta Marino ha tolto dal bilancio 2015, come denunciarono le opposizioni lo scorso ottobre. Non esattamente un definanziamento, spiegavano allora dal dipartimento Simu, perché i soldi non furono spostati su un'altra opera, ma divennero inutilizzabili perché non ancora impegnati nella gara d'appalto e dunque rastrellati dalla Ragioneria. Il solito caos burocratico. E piazza Vittorio ancora aspetta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento